Realizzazione impianto di produzione

Nel caso di applicazione della procedura semplificata Modello Unico, consultare la relativa sezione.

Accettazione del preventivo

Se il richiedente intende accettare il preventivo, invia al gestore di rete, entro il termine di validità del preventivo, una comunicazione di accettazione del preventivo, corredata da:

  • la documentazione attestante il pagamento di quanto previsto all'atto di accettazione del preventivo e delle eventuali istanze di curare tutti gli adempimenti connessi alle procedure autorizzative per l'impianto di rete per la connessione e/o, nel caso di impianti alimentati da fonti rinnovabili e di cogenerazione ad alto rendimento, di realizzare in proprio l'impianto di rete per la connessione e gli eventuali interventi sulle reti elettriche esistenti;
  • l'eventuale decisione di avvalersi del gestore di rete per il servizio di misura dell'energia elettrica prodotta per le attività per cui la responsabilità è in capo al richiedente, nel rispetto di quanto previsto dall'Allegato A bis alla deliberazione n. 88/07;
  • nel caso di connessioni in media tensione e il punto di connessione debba essere asservito ad un impianto di produzione i cui prelievi saranno finalizzati esclusivamente all'attività di produzione di energia elettrica, l'eventuale decisione di avvalersi del gestore di rete per l'installazione e la manutenzione del misuratore dell'energia elettrica immessa e prelevata, nel rispetto di quanto previsto dall'Allegato B alla deliberazione ARG/elt 199/11 (Testo Integrato Misura Elettrica – TIME).

Ottenimento autorizzazioni

Attività da svolgere nel caso del procedimento (diverso dall'autorizzazione unica)

Entro 60 giorni lavorativi, per connessioni in bassa tensione, ovvero entro 90 giorni lavorativi, per connessioni in media tensione, dalla data di accettazione del preventivo per la connessione, il richiedente è tenuto a presentare la richiesta di avvio del procedimento autorizzativo per la costruzione e l'esercizio dell'impianto di produzione, comprensiva di tutta la documentazione necessaria, inviando contestualmente al gestore di rete una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante l'avvenuta presentazione della richiesta di avvio del procedimento autorizzativo. In tale dichiarazione il richiedente comunica al gestore di rete il tipo di iter autorizzativo seguito, nonché gli estremi e i recapiti del responsabile del procedimento autorizzativo.

Dichiarazione sostitutiva di Atto di notorietà di avvio dell'iter autorizzativo
TUPAllegato A1
Modello Atto di notorietà - avvio dell'iter autorizzativo

 

Il richiedente è tenuto a:

  • aggiornare il gestore di rete, con cadenza almeno semestrale, sugli avanzamenti dell'iter autorizzativo;
  • informare tempestivamente il gestore di rete dell'ottenimento delle autorizzazioni per la costruzione e l'esercizio dell'impianto di produzione indicando il termine ultimo entro cui tale impianto deve essere realizzato, ovvero dell'esito negativo del procedimento autorizzativo.

Registrazione Terna - Gaudì

Nel caso in cui siano state ottenute le autorizzazioni, all'atto della predetta comunicazione, il richiedente è tenuto ad allegare l'attestazione di avvenuta registrazione dell'anagrafica impianto all'interno di GAUDÌ rilasciata da Terna.

Registrazione dell'anagrafica impianto all'interno di GAUDI' - Terna
link iconTerna - Gaudì
informazioni relative alla Procedura GAUDÌ per l'attestazione degli adempimenti secondo la delibera ARERA ARG/elt 124/10 e il censimento degli impianti e delle unità di produzione.

 

Inizio lavori impianto di produzione

Il richiedente è tenuto ad iniziare i lavori di realizzazione dell'impianto di produzione entro:

  • 12 mesi dalla data di accettazione del preventivo, nel caso di connessioni in bassa e media tensione;
  • 18 mesi dalla data di accettazione del preventivo, nel caso di connessioni in alta e altissima tensione,

ad eccezione dei casi di impossibilità a causa della mancata conclusione dei procedimenti autorizzativi o per cause di forza maggiore o per cause non imputabili al richiedente. Entro la medesima data, il richiedente è tenuto a trasmettere al gestore di rete una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante:

  • l'avvenuto inizio dei lavori di realizzazione dell'impianto di produzione, allegando eventuali comunicazioni di pari oggetto trasmesse alle autorità competenti, ovvero
  • il mancato rispetto dei termini per l'inizio dei lavori di realizzazione dell'impianto di produzione, indicando la causa del mancato inizio e il tipo di procedimento autorizzativo al quale è sottoposto l'impianto di produzione, qualora la causa del mancato inizio dei lavori sia la mancata conclusione dei procedimenti autorizzativi.
Dichiarazione sostitutiva di Atto di notorietà di avvenuto inizio dei lavori di realizzazione dell'impianto di produzione
TUPAllegato A2
Modello Atto di notorietà - avvenuto inizio dei lavori di realizzazione dell'impianto di produzione

 

Realizzazione e attivazione della connessione

Il richiedente, una volta conclusi i lavori di realizzazione dell'impianto di produzione, invia al gestore di rete:

  • la comunicazione di ultimazione dei lavori, evidenziando che i lavori di realizzazione dell'impianto di produzione sono stati ultimati entro le tempistiche previste dall'autorizzazione alla costruzione e all'esercizio, ivi incluse eventuali proroghe concesse dall'ente autorizzante, corredata dalla eventuale documentazione tecnica prevista dalle MCC del gestore di rete. Tale comunicazione deve essere effettuata con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e, in caso di controllo, deve essere eventualmente verificabile sulla base di idonea documentazione;
  • nei soli casi in cui sia necessaria l'installazione e manutenzione delle apparecchiature di misura dell'energia elettrica prodotta, ai sensi della deliberazione n. 88/07, la comunicazione attestante che le opere necessarie alla corretta installazione delle apparecchiature di misura dell'energia elettrica prodotta sono state ultimate;
  • nei casi in cui i prelievi di energia elettrica non siano destinati esclusivamente all'alimentazione dei servizi ausiliari dell'impianto di produzione, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, firmata sia dal futuro produttore che da l futuro cliente finale in cui si attesti in quale tipologia di ASSPC rientra la configurazione impiantistica che sussisterà a valle del punto di connessione a seguito del completamento del procedimento di connessione;
  • nei casi di cui al precedente alinea, una comunicazione in merito alla volontà di acquisire la qualifica di SEU previa istanza al GSE, qualora ne ricorrano le circostanze.
  • regolamento di esercizio completo, compilato  e sottoscritto. In particolare, nel caso di ASSPC, il regolamento di esercizio deve essere sottoscritto sia dal produttore che dal cliente finale presenti nell'ASSPC.
Comunicazione di fine opere strettamente necessarie, tipologia ASSPC, qualifica SEU
TUPAllegato A3
Modello Comunicazione - Fine opere strettamente necessarie
TUPAllegato A4
Modello Atto di notorietà - Dichiarazione attestante la tipologia di ASSPC
TUPAllegato A5
Modello Comunicazione - Acquisizione qualifica di SEU (sistema efficiente di utenza)

 

 Il tempo di realizzazione della connessione è il tempo intercorrente tra la data di completamento dei lavori sul punto di connessione e la data di completamento della connessione. Tale tempo deve, al massimo, essere pari a:

  • 30 giorni lavorativi, nel caso di lavori semplici;
  • 90 giorni lavorativi, nel caso di lavori complessi, aumentato di 15 giorni lavorativi per ogni chilometro di linea da realizzare in media tensione eccedente il primo chilometro.

 

 Regolamento di esercizio

Regolamento di esercizio - Connessione in parallelo di impianti di produzione con le reti BT di STN
TUPRegolamento di esercizio BT
Connessione impianti di produzione con le reti BT di STN

 

 

 Connessione dell'impianto

Nei termini concordati con il Consorzio STN Val di Sole si procederà alla connessione dell'impianto di produzione

Delega alla sottoscrizione dei documenti di connessione dell'impianto

TUPFac-simile editabile per delega alla sottoscrizione dei documenti di connessione
Se necessario, ovvero in assenza del titolare dell'impianto di produzione, è possibile presentare delega alla sottoscrizione dei documenti, nel formato proposto, allegando documento di indentità in corso di validità del titolare dell'impianto di produzione. La delega andrà presentata all'atto della connessione.

Questo sito utilizza solo cookies tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi su "Leggi l'informativa" altrimenti su "Chiudi"